Studio Commerciale e Tributario Menichetti - Commercialista Firenze

Abolizione registro infortuni

News Studio Commercialista Menichetti

HomeLavoro, News, PagheAbolizione registro infortuni

Con la circolare n. 92 del 23/12/2015 l’INAIL ha presentato il “Cruscotto Infortuni” ed ha chiarito le nuove regole a seguito dell’abrogazione del registro infortuni.

registro-infortuniCon il Decreto Legislativo n. 151 del 2015 “Disposizioni di razionalizzazione e semplificazione delle procedure e degli adempimenti a carico di cittadini e imprese e altre disposizioni in materia di rapporto di lavoro e pari opportunità”, è stato abolito l’obbligo di tenuta del registro infortuni.
Quindi, a seguito di questa abolizione, a decorrere dal 23 dicembre 2015 i datori di lavoro non hanno più l’obbligo della tenuta del registro infortuni.
L’INAIL ha dunque attivato una nuova funzionalità on-line denominata “Cruscotto Infortuni”, attraverso la quale sarà possibile consultare in via telematica gli infortuni occorsi a partire dal 23 dicembre 2015 ai lavoratori dipendenti e denunciati dal datore di lavoro all’INAIL. Con il nuovo servizio INAIL sarà possibile la consultazione per singolo soggetto infortunato tramite l’inserimento del relativo codice fiscale.

Per quanto riguarda gli obblighi del datore in materia di denuncia degli infortuni non ci sono state modifiche, quindi restano valide le disposizioni precedenti.

Per gli infortuni avvenuti in data antecedente l’entrata in vigore della nuova normativa (cioè precedenti il 23 dicembre 2015) resta valido e consultabile il “vecchio” registro infortuni in formato cartaceo.

2017-06-22T12:51:55+00:00 Categories: Lavoro, News, Paghe|Tags: , , , |